Elenchi numerati

Citando la Fenomenologia di Mike Bongiorno di Umberto Eco, ne riprendo un passaggio essenziale:
Non provoca complessi di inferiorità pur offrendosi come idolo, e il pubblico lo ripaga, grato, amandolo. Egli rappresenta un ideale che nessuno deve sforzarsi di raggiungere perché chiunque si trova già al suo livello. Nessuna religione è mai stata così indulgente coi suoi fedeli. In lui si annulla la tensione tra essere e dover essere. Egli dice ai suoi adoratori: voi siete Dio, restate immoti.
Fatte le dovute distinzioni e senza paragonarmi a Eco, noto un terreno fertile che odora di fenomenologia anche nella pratica sempre più crescente di scrivere contenuti sotto forma di check-lists, per punti chiave, per elenchi, per top five o top ten o top qualcosa. Continua a leggere

Ironia e tematiche professionali

Si può fare ricordo all’ironia quando si trattano tematiche professionali?
Una domanda che mi sono posta più volte e alla quale ho spesso cercato di rispondere ponderando le misure dell’ironia, i contesti nei quali è lecito usarla e i suoi reali scopi comunicativi. Continua a leggere