Tutti abbiamo bisogno di una mano che ci stringa. Tutti abbiamo paura

Ci abituiamo a pensare che al nostro vicino non importi nulla di noi. Ma non sempre questo è vero.
Se hai paura degli aerei e, mentre sei in volo, ti guardi attorno impaurita, prima o poi incrocerai lo sguardo di qualcuno che cerca di calmarti.
Questo avviene soprattutto se l’aereo è pieno. Più difficile che avvenga se attorno a te ci sono posti vuoti: in quei casi, per la legge dei grandi numeri, i passeggeri ignorano le tue paturnie per dedicarsi ad altre attività tipo dormire, leggere, ascoltare musica.
E come biasimarli!

A chi non ha paura di volare queste riflessioni da paurosa cronica faranno sorridere, eppure la paura non è un sentimento che riguarda solo alcuni tra noi e non attiene solo agli aerei. Continua a leggere

Annunci

Le ferie: oggetto del desiderio e metafora di distacco e ripartenza

Agognate, programmate, evidenziate con il pennarello sul calendario.
Le ferie: bramato oggetto del desiderio, a volte sfuggenti, sempre lontane, viste come una chimera, una meta immaginata e idealizzata.
Rappresentano il più lungo periodo nel quale concedersi un distacco da scadenze e responsabilità lavorative.
Continua a leggere

Il panino di notte è quello di un lungo viaggio (in autobus)

Primo lunedì del 2017. Gli avanzi del cenone di fine anno sono in freezer e il panettone verrà mangiato a colazione per i prossimi tre mesi.
Riprendo il filo dei Brevi Pensieri ricordando infiniti viaggi in autobus, quelli in cui l’odore degli autogrill ti entra nelle narici e assomiglia a un dolce sapore. Quelli in cui alle 4 di notte non sei al settimo sonno ma alla settima fermata, pur non trattandosi di una via crucis. Quelle in cui il bambino seduto accanto a te abbraccia lo stomaco mangiando il panino con la cotoletta alle 3.30.
Continua a leggere

Viaggi non convenzionali. Nella cabina di regia della tua vita ci sei tu

Quali sono le convenzioni che ci legano i polsi e inibiscono l’azione?

Prendo spunto da un bellissimo articolo comparso su Il Post e che ho trovato illuminante perché afferma qualcosa di molto interessante su tutte le esperienze che potremmo fare da soli e alle quali rinunciamo per paura dei giudizi.

Continua a leggere