#lavorobenfatto e il dialogo con Vincenzo Moretti su Talento, Organizzazione, Contesto

Sul blog #lavorobenfatto di Nòva 24 Vincenzo Moretti ha scritto:
“Il tema […] è il rapporto tra il talento, l’organizzazione e il contesto, da cui è nato l’acronimo TOC. Se il talento delle persone è il punto di partenza […] altrettanto importante è la qualità delle organizzazioni, dato che solo in strutture di altissimo livello il talento può esprimersi compiutamente. Infine c’è il contesto, cioè la cultura, le risorse, l’insieme di reti materiali e immateriali che caratterizzano un determinato ambiente o territorio.”

Stimolate da questa chiamata all’azione, le riflessioni dei lettori si stanno susseguendo trovando ampio spazio tra le parole di Vincenzo e nelle righe del suo blog. Così ho aperto la mia casella di posta e ho cominciato a scrivere anch’io cullata dal ricordo delle storie di talento che ho incrociato lungo la strada.  Continua a leggere

Annunci

Siamo leve vulnerabili, ma pur sempre leve

Il testo “Siamo vulnerabili”, scritto da Vincenzo Risi, è apparso su Nòva all’interno del blog di Vincenzo Moretti #lavorobenfatto.

Quando si parla di lavoro e di futuro Vincenzo Moretti è sempre lì in ascolto e quindi, come spesso accade, anche su questo tema ha dato ampio spazio alle considerazioni dei lettori. Ne è nato uno scambio collettivo di pareri e visioni sulle presunte colpe dei nostri genitori, su una società spesso rea di non fornire ai giovani gli strumenti per farsi valere ed esprimere le proprie potenzialità, sul futuro che ci attende.
Questo incontro di idee ha suscitato anche in me sentimenti e riflessioni che si sono propagati nel corso dei giorni.
Ecco il mio contributo a quella bellissima riflessione collettiva su una generazione vulnerabile (o forse soltanto molto impaurita).  Continua a leggere

Il tempo non manca, manca la cura del tempo – Intervista a Stefania Zolotti

Stefania Zolotti è Direttore Responsabile di Senza Filtro, quindicinale online nato con l’obiettivo di parlare di lavoro e di persone che lavorano.
Sono entrata in connessione con Stefania perché ne apprezzo lo stile di scrittura e perché gli argomenti che tratta, su Senza Filtro e sul suo blog, combaciano con i temi a me cari e soddisfano il piacere di leggere quelle suggestioni in grado di declinarsi e calarsi nelle esperienze di ognuno di noi.

Partendo dai suoi editoriali e passando per le esperienze professionali di cui ha spesso raccontato nei suoi articoli, ho cercato di avvicinarmi al suo modo di interpretare il lavoro. Ma non solo. Insieme abbiamo toccato il tema della selettività, delle scorie, della cura del tempo. Servendomi di domande, quel mezzo potente che apre nuove scoperte, ho cercato di tracciare un percorso insieme a Stefania.
Un percorso fatto di parole e costruito su di esse.  Continua a leggere

Una società correttamente informata è una società libera – Intervista a Dionisio Ciccarese

La professionalità è una brezza leggera che emerge nei fatti. Solitamente chi la possiede la dimostra anche nelle interazioni uno a uno rispettando il lavoro e le competenze di tutti.
Ho scoperto queste cose entrando in contatto con varie persone e individuando le caratteristiche umane imprescindibili che per me rendono una persona un professionista.
Ho avuto il piacere di intervistare Dionisio Ciccarese, giornalista e attualmente Direttore di EPolis Bari, e ho compreso il valore di gentilezza, rispetto e professionalità.

Per tutte le altre considerazioni che ci siamo scambiati, rimando alla lettura dell’intervista.  Continua a leggere

Tastiera, mani o esseri umani? La miglior macchina che io conosca vive e respira

Racconta la tua macchina è la proposta che Vincenzo Moretti ha lanciato su Nòva24 per invitarci a raccontare il rapporto che ciascuno ha con la propria macchina di lavoro, qualunque essa sia: dal computer al trattore, dal tornio all’intelligenza artificiale, dalla scavatrice al robot.
Cosa amiamo e cosa non ci piace della macchina con cui lavoriamo? Continua a leggere

#LavoroNarrato – È tempo di fare bene le cose perché è così che si fa

Il lavoro nobilita l’uomo. L’uomo nobilita il proprio lavoro.
Questi due concetti, messi in ordine di priorità, andrebbero invertiti poiché molto spesso affidiamo tutto il potere nobilitante a un’attività che non lo è finché non siamo noi stessi a renderla nobile.

Dunque, se invertiamo la visione comune, ci rendiamo conto che è l’uomo a nobilitare il lavoro mettendo nelle proprie mani tutta l’esperienza, i sogni che si avverano, le conquiste, gli obiettivi da realizzare. L’uomo nobilita ciò che fa, per lo stesso principio secondo cui non sono gli strumenti a determinare l’esito delle nostre azioni ma il modo in cui decidiamo di usarli.
Un coltello può uccidere ma anche intagliare il legno. Il lavoro può farci sopravvivere se svolto tanto per far passare la giornata, ma solo quando il lavoro è ben fatto ci fa sentire soddisfatti di noi e degli obiettivi ai quali riusciamo ad ambire. È una questione di scelte: il modo in cui facciamo le cose determina la nostra identità.  Continua a leggere

Il vero valore di un’azienda sono le persone – Intervista a Mariarita Costanza

Ingegnere elettronico, imprenditrice e madre nella vita. Sogna la Murgia Valley alla testa di Macnil Gruppo Zucchetti.
Il suo motto: “Nulla è impossibile a meno che tu pensi che lo sia”.

Comincia con queste parole il focus su Mariarita Costanza che spicca nella homepage del sito Macnil insieme a un primo piano contornato dal paesaggio di Gravina, sua città natale e sede dell’azienda.

Laureatasi nel 2001 in Ingegneria Elettronica presso il Politecnico di Bari, con il marito e socio in Macnil, Nicola Lavenuta, ha da subito deciso di affrontare una grande sfida: non emigrare ma creare un’azienda di Information Technology a Gravina in Puglia.
CopertinaTw2 (1) Mary

Mariarita Costanza

Oggi Mariarita gestisce un gruppo di ricercatori, progettisti e sviluppatori software in qualità di Direttore Tecnico di Macnil, azienda del Gruppo Zucchetti che opera nei settori informatico, elettronico e delle telecomunicazioni ed è specializzata nello sviluppo di Progetti M2M e IoT.
Dell’azienda fa parte anche GT Alarm, con sede a Varese, partner delle più grandi case automobilistiche mondiali da oltre 25 anni.

 

Mariarita ha creduto nella sfida di riuscire a fare impresa in un territorio in cui la vocazione agricola è sempre stata dominante. In questa sfida non ha mai perso il legame con le origini, credendo fortemente nel progetto che aveva in mente.

Le ho chiesto di confrontarci su alcuni temi: le competenze e i valori nel lavoro e nella vita, le persone e i ruoli professionali, l’innovazione, i luoghi comuni sulle identità di genere e territoriali, il mito della vocazione imprenditoriale.

Continua a leggere