Il matrimonio è un fatto privato

Gennaro Nunziante è un regista, sceneggiatore e attore cinematografico italiano.
Tra le varie interpretazioni ha vestito anche i panni del sacerdote nel film Casomai di Alessandro D’Alatri.
La trama, il contesto, i personaggi di quella storia mi colpirono ma, più di ogni altra scena, è forse il monologo sul matrimonio a lasciare un ricordo speciale in chi ha visto il film.

– Qual è il significato che la scelta di sposarsi assume per una coppia?

– Quali sono i fattori esterni che possono influenzare la vita di due persone?

– Quanto conta per chi fa questa scelta e per chi la vive dall’esterno l’opinione e l’ingerenza degli altri?

– In che modo e con quale spirito viene vissuto il matrimonio e tutto ciò che riguarda la sfera privata?

– Ci sorge il dubbio che, nella umana ricerca di attenzioni, non sia anche il matrimonio un veicolo per mostrare e mostrarsi? Mostrare di poter organizzare meglio di altri, mostrare di essere felici, mostrare di avercela fatta.

Probabilmente la scena in questione fu un tentativo di D’Alatri di rispondere a tutte queste domande.
Le possibili risposte naturalmente passano poi per l’interpretazione che ognuno dà alla propria esperienza e alle proprie priorità.

 

Sacerdote:
Come si fa a pensare che l’amore possa dissolversi e scomparire all’improvviso?

Io non ci credo.
Credo invece che sia rimasto sepolto, soffocato sotto una grande quantità di interferenze, intrusioni, pressioni di ogni genere che nulla hanno a che vedere con l’amore.
Io credo sia proprio così.
Ma non sarà che quando due persone si amano fanno paura?
A chi? All’infelicità?
L’infelicità sembra diventata il motore del mondo, rende parecchio.
Due persone divise spendono più di due unite: due case, due automobili, due lavatrici, due dentifrici. Tutto doppio, anche l’infelicità.

E attenzione: le persone infelici spendono di più perché hanno bisogno di premiarsi.
No. Così non va.

Ora io mi trovo in un certo imbarazzo: dovrei celebrare questo matrimonio ma con quale consapevolezza? Con quale coscienza? Quella dei loro sì?
E quanti saranno adesso lì a rispondermi? Quante voci, comportamenti, esperienze ci sono dentro quei due? Due sole o quattro, sei, otto, dieci, cento, mille?

Purtroppo io oggi dei loro sì non me ne faccio più niente! A meno che oggi a darmi un sì non siate proprio voi.
Da soli come potrebbero farcela? Come potrebbero resistere?
Per me oggi sarebbe tutto diverso se foste voi a sposarvi con loro, se foste anche voi pronti a condividere questo impegno.
Allora sì che sarebbe un matrimonio speciale!
Oh quando due persone amano, amano il mondo. E il mondo deve ricambiare. O no?

Invitato 1
Mi scusi Padre, io non sono d’accordo. A me se due si vogliono separare mi dispiace anche ma io faccio l’avvocato: è il mio lavoro.

Invitato 2
Scusi ma io ho lo stesso problema di questo signore. Devo tutelare l’interesse di un cliente, non di una coppia.

Invitato 3
Io non sono in grado di garantire nemmeno la mia di felicità! Come posso farmi carico di quella degli altri? Questa è una responsabilità che sta solo a loro.
Il matrimonio è un fatto privato.
Riguarda solo loro.
Non è una nostra scelta.

S.
Avete ragione. L’avete detto, è proprio così.
Il matrimonio è un fatto privato.
Riguarda solo loro due.
E allora devo chiedervi un grande favore: uscite!
Lasciate a Tommaso e Stefania l’intimità di questo momento.
Che non ci sia una foto, un’immagine di questa parte della cerimonia. L’unica memoria sia la loro.
È il loro matrimonio e il loro deve essere.
Oh, poi si brinda, si balla, si canta. Però adesso lasciamoli soli.

Laura Ressa

Licenza Creative Commons
frasivolanti di frasivolanti.wordpress.com/ è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...