Satiricamente eh

Approfitto di questo post per condividere un paio di scoperte interessanti che ho fatto negli ultimi giorni.

La prima in realtà non è stata una vera scoperta e riguarda un vignettista che seguo e apprezzo da qualche tempo: Fabio Magnasciutti.

Ecco la vignetta a cui mi riferisco ⇩

Il dialogo tra i due personaggi mi ha fatto sorridere e pensare a cosa rappresenti la satira nella nostra vita, al di là delle recenti querelle su web e giornali.

Essere satirici per noi significa dire ciò che pensiamo ma doverlo fare necessariamente dietro uno schermo ironico affinché venga accettato? Può darsi.
Significa esprimere un concetto e specificare che in realtà stiamo solo scherzando?
Un famoso detto recita “scherzando si dicono cose vere“, ma le nostre vere idee e opinioni si possono accettare/affermare solo se ci si ride su?
Le interpretazioni del termine satira possono essere tante.

Anche se la definizione ufficiale la troviamo sul vocabolario, non c’è dubbio che ognuna delle interpretazioni personali appartiene all’esperienza di ciascuno.
Il bello di una vignetta risiede in questa duttilità: nella sua capacità di assumere ogni volta una sfaccettature diversa a seconda di chi la guarda.

Io ho colto una personale interpretazione che riguarda le nostre interazioni quotidiane. Anche mandare a quel paese può necessitare di un filtro, il che va benissimo se vogliamo mantenere uno stile non aggressivo. Tuttavia fa sorridere l’idea che all’interlocutore vada bene così e che quindi accetterà di buon grado di andare satiricamente a quel paese.

La seconda scoperta che voglio condividere riguarda una miniserie realizzata da Smeriglia, creatore di cortometraggi animati e web series.

La serie, disponibile in puntate o in versione integrale, ha come protagonisti un giovane prete stagista e un sacerdote anziano.

Questa la descrizione dell’autore:
Appena finito il seminario, un giovane prete si trasferisce presso un parroco più maturo e esperto per terminare la propria formazione.
La vita tra i due non sarà semplice, col giovane stagista che tartasserà l’anziano parroco con domande esistenziali più o meno lecite, giorno e notte.

Per chi fosse curioso di approfondire, ecco la versione integrale ⇩

priest

 

Laura Ressa

Licenza Creative Commons
frasivolanti di frasivolanti.wordpress.com/ è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...